';
Ha una domanda?
  • Prodotto/Numero articolo:
  • Commento:
  • Nome & Cognome:
  • Email:
  • Telefono:
Invio modulo
 | Deutsch | Français | English
Wellnessproducts.ch
Wellnessproducts.ch
0 prodotti nel carrello

Wellnessproducts > Controllo del peso

Dobbiamo puntare al nostro peso ideale?

Abbiamo bisogno di sbarazzarci dell'obesità e diventare magri. Questa è una conclusione che può essere facilmente trovata nei media dei giorni nostri. Vari libri, articoli e pubblicità ci mostrano il peso ideale, e non c'è mancanza di terminologia per sottolineare l'importanza di tale dichiarazione. Molti centri fitness si concentrano sul BMI (indice di massa corporea) e parlano di peso ideale. Ma questi termini sono davvero accurati e indicativi?
beurer_70905_ds61_application.jpg
Il BMI, ovvero l'indice di massa corporea, non è un concetto creato di recente. Risale al 1832, quando fu creato dal matematico belga Adolphe Quetelet, il quale sviluppò diversi parametri corporei tra cui l'"indice di Quetelet", anche conosciuto per l'appunto come indice di massa corporea. Questo indice divenne noto a tutti quando l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, iniziò a usarlo per classificare l'obesità. Secondo questa classificazione, il peso ideale, in relazione all'altezza di un individuo, permette al BMI di rientrare costantemente tra i valori 18.5 e 25.

Questo ci porta a due ulteriori concetti, comunemente usati in questo contesto: peso normale e peso ideale. Per facilitare il calcolo di questi valori esistono formule speciali. Quando si vuole calcolare il peso normale, per esempio, si applica la formula di Broca, inventata dal chirurgo Paul Broca. Si prende la dimensione corporea in cm e si sottrae 100. Il peso normale di un uomo di 1,75 m è quindi di 75 kg. Per calcolare il peso ideale per gli uomini, si sottrae il 10% del peso normale. Per quella delle donne, si sottrae il 15%. Secondo l'OMS, le persone dovrebbero mirare a raggiungere il peso corporeo ideale, dal momento che questo valore dovrebbe essere quello più sano.

Come si fa a sapere se il BMI è compreso nell'intervallo ideale 18,5-25 ? Valori superiori a 25 sono già considerati sovrappeso e valori inferiori a 18,5 sono considerati sottopeso. È possibile calcolare il BMI utilizzando la seguente formula: Dividete vostro il peso in chilogrammi e per il quadrato dell'altezza in metri. Per esempio, considerando una donna di 1,68 m dimensioni pesa 55 kg., 1.68 x 1.68 = 2.82, quindi 55 : 2.82 = 19.5. La donna presa in esame mostra un valore compreso nell'intervallo ideale.

I vantaggi di una bilancia diagnostica

Questi valori non sono sufficienti per trarre delle conclusioni ben ponderate. Bisogna anche considerare che gli uomini di solito hanno più massa muscolare rispetto alle donne, che il BMI non tiene in considerazione la distinzione tra grasso e massa muscolare, et cetera. In questo contesto, secondo la classificazione dell'OMS, un uomo molto muscoloso è considerato sovrappeso.

A questo proposito, le bilance diagnostiche si rivelano particolarmente utili. Queste bilance sono dotate di elettrodi per misurare la resistenza elettrica nel corpo per mezzo dell'analisi di impedenza bioelettrica. Sulla base dei risultati, la bilancia può fornire le informazioni esatte per quanto riguarda massa grassa, massa magra, ossa e acqua contenuta nel corpo. Se siete alla ricerca di ulteriori informazioni sui valori del vostro corpo, date un'occhiata alla gamma di bilance diagnostiche disponibili sul mercato. Alcune forniscono anche informazioni sul fabbisogno calorico (metabolismo basale = BMR e attiva tasso metabolico = AMR).

Le informazioni sul vostro peso corporeo non sono sufficienti per trarre conclusioni definitive. BMI e peso ideale possono essere considerati dei valori guida. Una volta che si fa più attenzione al peso, si può arrivare a conoscere meglio il proprio corpo e ottenere maggiori informazioni: quanta massa muscolare c'è nel mio corpo? Qual è la percentuale di massa grassa? È forse a causa delle mie ossa pesanti che peso così tanto? Le risposte a tutte queste domande aiutano ad affrontare in modo più chiaro la propria situazione e a sviluppare un piano concreto per cercare di ricomporre il proprio corpo nel modo migliore possibile.
17.09.Eszter Langer