Ha una domanda?
  • Prodotto/Numero articolo:
  • Commento:
  • Nome & Cognome:
  • Email:
  • Telefono:
Invio modulo
 | Deutsch | Français | English
Wellnessproducts.ch
Wellnessproducts.ch
0 prodotti nel carrello

Wellnessproducts > Fitness

Nuoto

Il nuoto è un'attività che può essere praticata da tutti.
© Rostislav Ageev - Fotolia.com
© Rostislav Ageev - Fotolia.com
Il nuoto è un'attività nata con l'uomo: usata sin dai tempi preistorici come mezzo di spostamento, è diventata una disciplina sportiva nel XIX sec., con la nascita degli sport professionistici; il nuoto è infatti una delle primissime gare in programma durante la prima Olimpiade moderna, nel 1896.

Con gli anni, il nuoto è diventato una delle discipline più in voga per passare il tempo libero e stare in forma, dato che è un'attività accessibile a tutti, fin dai primissimi mesi di vita.

Uno dei punti forza del nuoto è il fatto di essere adatto anche a chi deve per forza svolgere un'attività fisica ma non può sopportare grossi carichi di lavoro, come coloro che sono in fase di riabilitazione dopo un trauma o chi ha una disabilità. Infatti, il corpo umano presenta una densità simile a quella dell'acqua, e per questo l'acqua stessa sostiene il corpo che nel suo muoversi subisce una minore pressione sulle ossa e sulle giunture scheletriche.

Nonostante il moto continuo delle bracciate sia frutto della forza intrisa nei movimenti, il nuoto è un esercizio di grandissimo sforzo aerobico, dato che le sedute di allenamento in genere hanno tempi discretamente lunghi, per cui la resistenza polmonare è messa sotto pressione a causa della continua richiesta di ossigeno dei muscoli.

Tutti i muscoli del corpo vengono stimolati nel nuoto, ma in maggior misura quelli delle braccia e del tronco, perchè quasi tutti i movimenti della nuotata iniziano dalla parte superiore del corpo, mentre le gambe hanno la funzione di chiudere la spinta. In ogni caso, la diversa gestione degli arti nei movimenti natatori non genera uno sviluppo sproporzionato della figura, al contrario: per questo, il nuoto è consigliato anche ai ragazzi in fase di crescita; inoltre, il nuoto è uno sport molto indicato anche per le donne, perchè l'azione dell'acqua favorisce il rassodamento dei muscoli e combatte la cellulite, grazie ad una estesa vascolarizzazione di tutte le fibre.

Tuttavia, descrivere solo i benefici estetici che il nuoto apporta lo svaluterebbe grandemente. Infatti, il nuoto aiuta a curare le patologie legate all'apparato scheletrico, come il mal di schiena e le deviazioni della colonna: l'acqua permette di lavorare nella quasi totale assenza di gravità, per cui i movimenti del corpo sono più liberi e le articolazioni aumentano la loro mobilità.

Ma quello scheletrico non è l'unico apparato che trae vantaggio dal nuoto: anche il sistema neuromuscolare e quello cardiocircolatorio ricevono molti giovamenti: un'attività di resistenza come il nuoto aiuta ad ottimizzare il consumo energetico del cuore, migliora il tono muscolare e la coordinazione motoria. Inoltre, studi recenti hanno verificato come la respirazione regolare e metodica che si pratica nel nuoto funzioni come una forma di ginnastica correttiva per i soggetti asmatici, aiutandoli a ridurre il disturbo.

I soggetti depressi, poi, potranno fruire degli effetti delle endorfine rilasciate durante le bracciate per ritrovare un po' di buonumore. Le stesse endorfine, inoltre, combattono anche i sindromi premestruali, senza contare che il moto aiuta in ogni caso ad ammortizzare i dolori relativi al ciclo mestruale.
Durante la gravidanza, molti ginecologi consigliano alle loro clienti un corso di nuoto per gestanti: gli esercizi in acqua hanno effetti benefici non solo per il fisico, ma anche per la mente.

Nuoto: uno sport completo

Per quanto riguarda l'aspetto sociale e psicologico, è stato documentato che i frequentatori delle piscine presentano un deciso aumento delle loro capacità espressive nei fenomeni di interrelazione sociale, oltre ad un incremento dell'autostima e del profilo motivazionale. Tra i ragazzi si è notato un miglioramento nella concentrazione e nell'abilità di comprendere ed imparare.

Nonostante il nuoto sia una disciplina che raramente nell'attività ricreativa porta ad infortuni, è bene procedere con un breve riscaldamento, prima di entrare in acqua: stretching ed allungamenti per gli arti e la colonna aiuteranno il corpo a rendere al massimo in vasca.

Si raccomanda di non iniziare a svolgere attività fisica senza prima aver consultato il medico curante: è necessario che il fisico sia in grado di sopportare una seduta di allenamento. Iniziate con cicli di preparazione molto graduali, incrementando gli allenamenti lentamente e senza esagerare; nella maggior parte delle palestre d'Italia troverete un tecnico della Federazione Italiana di Nuoto che saprà consigliarvi il programma più adatto alle vostre esigenze.

Al termine di ogni seduta, ricordatevi di reintegrare i sali minerali persi bevendo: anche se non sembra, mentre si nuota la sudorazione è presente e copiosa.

I risultati dell'attività natatoria saranno presto evidenti: il corpo apparirà più snello, perdendo massa grassa ed aumentando il volume muscolare.
17.09.Eszter Langer