Ha una domanda?
  • Prodotto/Numero articolo:
  • Commento:
  • Nome & Cognome:
  • Email:
  • Telefono:
Invio modulo
 | Deutsch | Français | English
Wellnessproducts.ch
Wellnessproducts.ch
0 prodotti nel carrello

Wellnessproducts > TENS contro il dolore

TENS

La TENS è una forma di terapia del dolore testata scientificamente. Questa analisi ha lo scopo di fornire maggiori informazioni sulla TENS e sulle sue applicazioni.
mood-image-frau-E2-1.jpg
Come funziona la TENS?
La denominazione TENS è un'abbreviazione di Stimolazione Elettrica Transcutanea dei Nervi, un metodo senza effetti collaterali, riconosciuto scientificamente, che si basa sulla corrente elettrica. Con questo metodo, degli impulsi elettrici leggeri vengono inviati attraverso la pelle su determinati nervi e sortiscono un duplice effetto: il primo fa sì che la conduzione dei segnali di dolore al cervello venga bloccata grazie alla trasmissione degli impulsi elettrici. L'altro va a stimolare un meccanismo già presente all'interno del corpo (quello delle endorfine), creando quindi un ulteriore effetto analgesico.

Interruzione dei segnali di dolore
Gli effetti della TENS sono clinicamente provati, la terapia può essere prescritta dal medico ed è nella maggior parte dei casi coperta dall'azienda sanitaria. Grazie a questo metodo naturale, i segnali di dolore vengono interrotti, invece di continuare ad essere trasmessi per via nervosa, dall'area interessata fino al midollo spinale e al cervello. Ciò è particolarmente interessante quando si tratta di dolori prolungati, la cui origine è ben conosciuta, ma alla quale non si può rimediare. In questo caso, i dolori non sono più infatti un segnale di allarme, e pregiudicano la qualità della vita delle persone colpite.

Applicazioni
La TENS è raccomandata per diverse patologie e numerosi disturbi della salute. L'effetto calmante facilita la vita di tutti i giorni per le persone colpite e consente di evitare ulteriori malesseri dovuti alle posizioni errate o alle tensioni provocate dai dolori. La TENS dà veramente sollievo per tanti dolori cronici, per i quali non è possibile eliminare la causa. Essi includono ad esempio le emicranie, i dolori da reumatismi, i dolori fantasma o i dolori causati da malformazioni.

Quando usare la TENS?
È anche possibile effettuare il trattamento sul viso, quando sono presenti, ad esempio, delle nevralgie del trigemino o dei dolori facciali atipici. Ma la TENS può anche essere usata per i dolori acuti, come il colpo della strega o i crampi mestruali, così come per i dolori post-operatori, quelli da frattura o i dolori dovuti alle contrazioni del parto. È un trattamento locale, che si esegue attraverso l'applicazione di elettrodi su certe parti del corpo, evitando la pelle ferita o malata.

Ulteriori informazioni
Troverete altre informazioni sulle malattie che possono essere trattate con la TENS consultando www.TENS.ch. In una certa misura, il procedimento TENS, in assenza di effetti collaterali, è anche adatto alla riduzione o all'eventuale eliminazione dei farmaci antidolorifici.
Quale dispositivo scegliere?
Scegliendo l'apparecchio TENS adatto, si pone la questione di un apparecchio analogico o digitale. È sempre bene poter impostare i parametri come la frequenza e la larghezza degli impulsi. Questo si può fare anche con gli apparecchi TENS analogici, che sono i più apprezzati dagli utenti. Gli apparecchi digitali sono spesso più precisi o offrono delle modalità TENS supplementari. Alcune persone infatti reagiscono meglio ad un trattamento TENS ad alta frequenza, altre ad una modalità Burst, a frequenza più bassa. Tutto dipende dall'ambito di applicazione, che aiuta a determinare se è più adatto un apparecchio più potente o quello che invece deve svolgere solo le funzioni basilari e che va utilizzato occasionalmente.

La scelta degli elettrodi
Per la scelta degli elettrodi, bisogna fare particolarmente attenzione all'area su cui vengono collocati. Gli elettrodi non sono tutti adatti per ogni parte del corpo. Bisogna ad esempio usare degli elettrodi differenti per il viso o per la regione lombare. Esistono degli elettrodi che sono dotati di pellicola autoadesiva e altri che devono essere usati con il gel. In base al tipo di elettrodo, come ad esempio gli elettrodi in carbonio o in tessuto, variano la durata e la conservazione. Gli elettrodi standard e i cavi di contatto hanno il vantaggio di adattarsi a diversi apparecchi e si possono riordinare facilmente. Alcuni produttori propongono per i vostri apparecchi TENS i propri elettrodi di qualità, che offrono funzioni e caratteristiche specifiche.
17.09.Thomas Toernell