Ha una domanda?
  • Prodotto/Numero articolo:
  • Commento:
  • Nome & Cognome:
  • Email:
  • Telefono:
Invio modulo
 | Deutsch | Français | English
Wellnessproducts.ch
Wellnessproducts.ch
0 prodotti nel carrello

Wellnessproducts > TENS contro il dolore

Tensioni e lesioni muscolari

La tensione muscolare dovrebbe essere sempre considerata come un segnale di avvertimento del corpo. Può causare dolore muscolare (mialgia) o essere il sintomo di una malattia. La maggior parte delle persone sperimenta una tensione muscolare quotidianamente.
© Kaarsten - Fotolia.com
© Kaarsten - Fotolia.com
Come nasce una tensione muscolare?
La tensione muscolare può diffondersi in tutto il corpo o essere localizzata in un'area specifica. Ciò può derivare dalla mancanza di esercizio fisico, dall'eccessivo peso corporeo o dalla postura scorretta. Di conseguenza, la circolazione sanguigna del muscolo risulta ridotta e l'eliminazione dei prodotti metabolici è rallentata. La tensione muscolare può essere causata da un sistema muscolare molto debole o da uno squilibrio tra i gruppi muscolari, come tra i muscoli addominali e dorsali, e ciò può portare ad una cattiva postura.

Le aree colpite
Altri fattori scatenanti possono essere un carico improvviso sul 'muscolo freddo', ad esempio l'esercizio fisico senza adeguato riscaldamento, lo stress e la pressione psicologica. La nuca, le spalle e la schiena sono spesso le aree più colpite. Se i muscoli dorsali sono tesi, un dolore sordo e profondo può essere avvertito lungo la colonna lombare. In caso di tensione muscolare delle spalle, invece, il dolore può irradiarsi verso la testa o le braccia.

Il dolore
In base ai movimenti, i dolori possono manifestarsi in maniera più meno intensa e la capacità di movimento è limitata. In caso di tensione muscolare grave o di dolore prolungato, è bene consultare un medico per trovare la causa esatta del problema.

Infortuni sportivi
Tra gli sportivi le lesioni muscolari costituiscono circa il 10-30% delle lesioni. Crampi muscolari, contusioni, distorsioni o strappi sono molto frequenti e causano un dolore acuto. Possono esserne causa: movimenti insoliti, uno shock improvviso o un impatto con l'esterno.

I crampi muscolari
I crampi muscolari causano un aumento acuto della tensione muscolare, creando quindi una postura forzata. Questi crampi rendono i movimenti volontari e attivi praticamente impossibili. Molte persone sanno che il crampo può verificarsi durante un'attività sportiva, come per esempio nel bel mezzo di una nuotata o semplicemente mentre si sta sdraiati. Ma anche le persone anziane possono essere interessate da crampi muscolari sgradevoli.

Quali sono le cause?
Tra le cause dei crampi bisogna considerare la perdita di elettroliti attraverso il sudore, che può essere compensata con l'assorbimento di liquidi e sali, ma anche il sovraccarico muscolare - per esempio a carico dei muscoli del polpaccio - a causa di calzature o plantari inadeguati e problemi circolatori.

I rimedi
In caso di crampi muscolari è molto utile eseguire una estensione immediata, la terapia del freddo, l'applicazione di pomate e l'assunzione di liquidi e minerali. Ad ogni modo è sempre meglio escludere o trattare altre cause di natura ortopedica prima di agire.

Dolori muscolari lievi
I crampi muscolari sono ben noti a molti e non influenzano solo la vita degli atleti. Questi inconvenienti possono verificarsi anche a causa di attività insolite di lunga durata, per esempio durante il trasporto di carichi pesanti sulle scale, dopo il quale può comparire un dolore muscolare diffuso. I muscoli delle braccia, delle gambe e dell'addome possono far male anche dopo un'attività leggera. Ma in questo caso i dolori di solito scompaiono entro una settimana.

Riscaldamento e allenamento sono i giusti alleati!
Nella maggior parte dei casi, si verifica un dolore muscolare perché il muscolo non è stato riscaldato a sufficienza. Un allenamento moderato, impacchi caldi che promuovono la circolazione sanguigna, una sauna e l'elettroterapia possono essere molto utili per il recupero.

L'affaticamento muscolare
In caso di affaticamento muscolare il dolore si sviluppa gradualmente durante l'attività fisica e aumenta con la durata. Alla fine, il dolore si trasforma in crampi. Lo stretching dei gruppi muscolari può risultare a sua volta particolarmente doloroso. La mancanza di riscaldamento e di stretching prima di iniziare un'attività, una sbagliata struttura dell'allenamento o una grossa perdita di sali minerali a causa della sudorazione possono condurre a un aumento della tensione muscolare, in cui l'elasticità del muscolo viene portata al limite. Tuttavia non vi è alcun sanguinamento (ematoma).

Cosa fare nell'immediato?
È importante che qualsiasi tipo di attività venga sospesa non appena si avverte il dolore, applicando subito qualcosa di freddo. Con esercizi di stretching e una pausa di 3-5 giorni, la tensione muscolare tornerà ai livelli normali. Massaggi, elettroterapia e assunzione di magnesio promuovono e aiutano il processo di guarigione.

Lo strappo muscolare
Un fascio muscolare strappato si manifesta attraverso un dolore improvviso, come un colpo di frusta. Nel punto in cui il muscolo è strappato di solito si possono notare anche una sorta di ammaccatura e un ematoma. Questi infortuni accadono generalmente negli sport che comportano rapide accelerazioni e arresti, come lo sprint, i salti o gli sport con la palla. Anche in questo caso, riscaldamento e stretching insufficienti, insieme a uno sforzo muscolare improvviso, o a una lesione, o ancora a un problema muscolare preesistente, possono facilmente portare a uno strappo muscolare.

Riposo e cure
L'attività sportiva deve essere subito interrotta al manifestarsi del dolore e la zona interessata deve essere raffreddata. Inizialmente è buona prassi applicare un bendaggio freddo, da cambiare ogni 20 minuti. A questo deve seguire l'applicazione di impacchi, mentre la zona muscolare interessata andrebbe sollevata. In questo caso è consigliabile una pausa delle attività per almeno 3-6 settimane. Per il trattamento del gonfiore l'elettroterapia può essere ampiamente utilizzata.

La forma più grave di strappo muscolare
Lo strappo muscolare è simile allo stiramento dei fasci muscolari, salvo che qui il dolore è particolarmente forte e si verifica improvvisamente. I sintomi sono ancora più chiari. La forma più grave è lo strappo completo di un muscolo. Questo tipo di lesione appare come il risultato di un trauma sportivo di contatto in attività e giochi come hockey su ghiaccio, pallamano, calcio, judo. A seconda del grado della lesione, può essere necessaria la chirurgia.

La contusione muscolare
Ciò può anche portare ad una contusione muscolare. In questo caso, una vasta area del muscolo risulta dolorosa e sensibile al tatto o alla pressione, e può presentare gonfiori e lividi. Una delle cause può essere un colpo diretto alla fascia muscolare, che si 'rompe' e sanguina internamente. A seconda della gravità della lesione si raccomanda una pausa dall'allenamento, il raffreddamento, il bendaggio compressione e l'elettroterapia.
Come trattare il dolore?
Il trattamento del dolore muscolare tiene conto della causa di questi dolori nel caso specifico e la durata del trattamento varia in base alla gravità della lesione. Sono disponibili diversi metodi medici e fisioterapici per aiutare il processo di guarigione. Inoltre, nel trattamento del dolore muscolare, la TENS e la EMS si sono dimostrate particolarmente efficaci.

Cosa sono EMS e TENS?
TENS è l'acronimo di 'stimolazione nervosa elettrica transcutanea' ed è progettata per alleviare il dolore acuto o cronico in situazioni particolari. La TENS agisce bloccando le informazioni del dolore e stimolando la produzione di endorfine. Con EMS si indica la 'stimolazione elettrica dei muscoli' e serve soprattutto per la ricostruzione del muscolo.

Promed Digi Tens 3000
Il dispositivo Promed Digi Tens 3000 può essere usato per aumentare la tensione muscolare, insieme con i dispositivi TENS convenzionali. Il Promed Digi Tens 3000 offre anche la modalità burst (una combinazione di TENS ad alta e bassa frequenza) con cui stimolare una forte secrezione di endorfina.

Promed EMT-4
Durante le guarigioni di lunga durata gli sportivi possono anche contare sulla stimolazione muscolare generata dai dispositivi TENS come il Promed EMT-4, che è allo stesso tempo un dispositivo di stimolazione muscolare e di gestione del dolore. Per le tensioni muscolari sono utilizzati dei lunghi elettrodi che vengono fissati sulle aree dolenti (ma non nella zona più dolorosa).

17.09.Thomas Toernell