Ha una domanda?
  • Prodotto/Numero articolo:
  • Commento:
  • Nome & Cognome:
  • Email:
  • Telefono:
Invio modulo
 | Deutsch | Français | English
Wellnessproducts.ch
Wellnessproducts.ch
0 prodotti nel carrello

Wellnessproducts > Fototerapia

Trattare il disordine affettivo stagionale: i pro e i contro dei diversi metodi

I mesi autunnali e invernali portano molte persone a essere preoccupate per i loro livelli di energia e di umore. Ansia, problemi del sonno, stanchezza, irritabilità e perdita di attenzione sono tutti sintomi del disordine affettivo stagionale (SAD), una sindrome diffusa a vari livelli di intensità, particolarmente in quei paesi nell'Emisfero Settentrionale dove i giorni tendono a essere corti e scuri.
mesa-mega&valkee-new_combo_application.jpg
Qual è il modo migliore per prevenire la SAD? E cosa fare una volta che i suoi sintomi ti colgono?

Prima di tutto, mantieniti attivo: se ti rendi conto che il tuo umore cade a pezzi e le tue energie vanno diminuendo, assicurati di fare qualcosa prima che la SAD ti colpisca. Passa del tempo fuori, specialmente quando c'è luce, e muovi il tuo corpo: qualsiasi forma di attività fisica aiuta.

Anche un hobby può aiutare: fare qualcosa che ti piace, teoricamente in un ambiente dove ci sono altre persone a cui piace fare la stessa attività, ti farà stare meglio. La chiave di tutto è rimanere con le persone a cui vuoi più bene e di cui ti fidi. La vicinanza con amici e parenti è fondamentale per ridurre i sintomi della SAD.

Ma cosa fare se, durante l'autunno e l'inverno, sei attivo, mangi salutare, passi del tempo con i tuoi cari e ti senti giù di morale più spesso di quando sei felice? La terapia della luce brillante è una delle risposte più comuni e uno dei trattamenti più indicati.

La SAD è stata descritta per la prima volta dal Dr. Norman Rosenthal nel 1984, ed è, allo stato attuale, classificata come la variazione stagionale della depressione. Gli scienziati che hanno lavorato sulla SAD sono stati pionieri nell'uso della luce brillante, basandosi sull'idea secondo cui nei pazienti con la SAD l'orologio biologico viene in qualche modo ritardato (ipotesi dello spostamento di fase), dimostrando che essa è particolarmente adatta ad alleviare i disturbi tipici della SAD.

Generalmente, per la maggior parte della gente, la luce brillante per la SAD ha effetti immediati e non ha effetti collaterali. La terapia richiede che i soggetti si siedano di fronte a una lampada per un certo periodo di tempo, in un certo luogo, con delle cuffie che rendono il trattamento più veloce e non mostrano alle persone vicine che ci si sta sottoponendo alla terapia.

Chi ha forme più gravi di SAD può anche fare trattamenti addizionali. Prendere antidepressivi può ridurre gli effetti della SAD o eliminarli del tutto. Ma è importante ricordare che ci vogliono diverse settimane affinché un antidepressivo faccia il suo effetto e può essere necessario provarne di diversi prima di trovare quello che funziona e che ha meno effetti collaterali.

La psicoterapia rappresenta un altro trattamento alternativo per chi ha i sintomi più gravi della SAD. Pur non lavorando a livello chimico come gli antidepressivi, agisce sull'umore e aiuta a identificare e a cambiare i pensieri negativi, nonché a imparare i modi migliori per gestire lo stress.

Qualunque sia il trattamento che scegli, ricorda di essere costante e di avere pazienza: i miglioramenti non si hanno dal giorno alla notte. Ma soprattutto, fai del tuo meglio per stare positivo e non dimenticare che, come ogni stagione, autunno e inverno passeranno prima di quanto tu pensi e che c'è ci sarà sempre chi è disposto ad aiutarti!
16.09.Eszter Langer