Ha una domanda?
  • Prodotto/Numero articolo:
  • Commento:
  • Nome & Cognome:
  • Email:
  • Telefono:
Invio modulo
 | Deutsch | Français | English
Wellnessproducts.ch
Wellnessproducts.ch
0 prodotti nel carrello

Wellnessproducts > Fitness

Jogging

Il jogging è diventato per antonomasia il modo più semplice, più gettonato e meno dispendioso per svolgere attività fisica.
beurer_67628_PM250_applocation.jpg
Nato ufficialmente nel 1977 per opera di James F. Fixx, che ne sistematizzò le regole ed illustrò i benefici in un libro, il jogging è ormai diffuso in tutto il mondo in maniera capillare, riunendo attorno a sè una vera e propria categoria sociale di praticanti.
I vantaggi del jogging sono davvero numerosi: in primis è un'attività economicamente favorevole, giacchè si pratica all'area aperta e necessita di pochissima attrezzatura per svolgerla; inoltre, i benefici fisici e psicologici sono molteplici: durante la corsa, si stimolano - ottimizzandoli - l'apparato cardio-circolatorio e quello neuro-muscolare, attivando i muscoli degli arti inferiori e superiori, i dorsali, gli addominali e i glutei, e tutte le fibre si estendono in volume e in lunghezza.

E' stato notato che il jogging migliori la postura ed il buonumore sulla stragrande maggioranza dei podisti: gli effetti della corsa sulla psicologia umana sono dati infatti dalle scariche di adrenalina e di endorfina prodotte durante l'allenamento, che stimolano l'allegria ed aiutano a metabolizzare lo stress. I soggetti poi che di solito corrono in luoghi silenziosi e immersi nel verde sono risultati maggiormente più rilassati ed equilibrati.
Dal punto di vista squisitamente estetico, è assodato che il jogging aiuti a rassodare ed affinare i punti critici del corpo dove si accumulano i grassi: per le donne si tratta di cosce, fianchi, gambe e glutei, mentre per gli uomini l'addome e i fianchi (le cosiddette maniglie dell'amore). Quando si verifica l'effettiva perdita di grasso, l'errore più comune consiste nel non vedere un miglioramento della propria condizione fisica se si aumenta di peso, giacchè con l'esercizio costante la massa muscolare aumenta di volume e quella grassa diminuisce: il fisico peserà di più, quindi, ma sarà visibilmente più asciutto e assottigliato; la prova definitiva è visibile attraverso i pantaloni e le gonne che vestiranno più larghi.

Il jogging come attività per il tuo benessere

Per quanto riguarda la tipologia dell'allenamento, si è calcolato che correndo ad una velocità di 10 chilometri all'ora, si spendono in media 500 calorie, e che per mettere in moto il metabolismo dei grassi sono necessari almeno quaranta minuti di esercizio.
Ovviamente, è bene arrivae correre per gradi e senza sosta per diverso tempo, calibrando i minuti di corsa secondo la caratteristiche del proprio fisico e intervallando la corsa vera e propria a camminate veloci ed esercizi da fermo. Alla corsa lunga si possono alternare poi degli allunghi, ossia dei brevi tratti di percorso fatti aumentando progressivamente la velocità, che migliorano la capacità alattacida e l'esplosività. Nel giro di pochi mesi, con un'attività svolta dalle due alle quattro volte settimanali, un soggetto in buona salute riesce ad arrivare anche ad un'ora continua di corsa, ottimizzando il metabolismo e perdendo massa grassa; non dimentichiamoci, però, che l'esercizio fisico, per essere vincente, deve affiancarsi sempre ad una dieta equilibrata.
In genere, i podisti preferiscono percorsi piani, anche se sta crescendo il numero di coloro che preferiscono tragitti con leggere pendenze, sia per una questione psicologica - per non annoiarsi - sia per variare lo sforzo durante l'allenamento.

Al contrario di altre discipline, nel jogging spesso può capitare di incorrere in spiacevoli infortuni, come contratture o leggeri stiramenti: per scongiurare ciò, è consigliabile qualche esercizio di stretching e di allungamento dei muscoli, prima e dopo la corsa.
Inoltre, alcune superfici possono interagire con la meccanica della corsa, generando piccole vibrazioni alle articolazioni: è il caso, ad esempio, dell'asfalto, la cui consistenza poco elastica provoca degli impatti sempre uguali sul piede, che si appoggia di continuo con la stessa angolazione, nuocendo alla colonna vertebrale e alle ginocchia. Un paio di scarpe da ginnastica ben ammortizzate riesce a compensare ciò, anche se gli esperti suggeriscono di correre su altre superfici, come sentieri, parchi, strade sterrate e piste di atletica. La spiaggia ed il bagnasciuga sono luoghi molto suggestivi dove correre, che stimolano positivamente la pianta del piede se si corre senza scarpe; tuttavia, se l'attività si protrae per molto tempo, si consiglia di calzare anche qui delle buone scarpe da corsa, per evitare escoriazioni e traumi alle giunture.
Correre in compagnia può essere un'ottima soluzione per rimanere costanti nell'esercizio e supportarsi vicendevolmente: gli aspetti sociali del jogging sono importanti anche per l'equilibrio relazionale con gli altri. Inoltre, il jogging ha preso le sembianze di un vero e proprio rituale, grazie al quale i podisti passano da uno stato fisico e psichico ad un altro, liberandosi da stress e tossine e rinascendo come nuovi dopo ogni doccia.
17.09.Thomas Toernell