';
Ha una domanda?
  • Prodotto/Numero articolo:
  • Commento:
  • Nome & Cognome:
  • Email:
  • Telefono:
Invio modulo
 | Deutsch | Français | English
Wellnessproducts.ch
Wellnessproducts.ch
0 prodotti nel carrello

Wellnessproducts > Fototerapia

Le performance cognitive

"Performance cognitiva" è un'espressione piuttosto complicata, che genera tutta una serie di discussioni relative allo stato di salute di un individuo. Spesso diamo per scontato cosa voglia dire, ma se ci chiedessimo qual è il suo significato esatto potremmo trovare delle difficoltà nel decifrarlo.

valkee-black-new-application2.jpg
Secondo la definizione che i dizionari danno alla parola "cognizione", si tratta di un processo attraverso il quale un individuo percepisce il mondo intorno a sé, ha intuizioni, ragiona e acquisisce la conoscenza. La performance cognitiva è quindi la nostra abilità di acquisire e utilizzare quella conoscenza.

Dietro questa apparente semplicità, il concetto nasconde la complessità delle abilità del nostro cervello, che vengono messe in uso senza che ne anche ce ne accorgiamo. Percezioni sensoriali (udito, vista, olfatto, etc.), intuizioni, capacità motorie, facoltà di prendere decisioni e abilità di linguaggio sono solo alcuni esempi di cosa le capacità cognitive ci permettono di fare, nonostante i processi cognitivi abbiano non tanto a che fare con la conoscenza quanto con le abilità di usare quella conoscenza per intraprendere determinate azioni verso un certo obiettivo.

Le capacità cognitive possono anche essere indicatrici dello stato di salute neurologica di una persona, spesso misurata attraverso la velocità impiegata nel processare le informazioni. In questo senso, le capacità cognitive possono essere quantificate attraverso un ampio range di test che misurano la velocità di reazione a uno stimolo o il tempo impiegato per riconoscere un oggetto. Test più complessi misurano il tempo per prendere una decisione o per realizzare un determinato compito.

Ciò che è importante da ricordare è che le perfomance cognitive non sono statiche, ma hanno bisogno di essere alimentate e allenate. E costituiscono un'importante parte della nostra salute mentale e dei processi di recupero dalla depressione: i pazienti che non hanno miglioramenti nelle performance cognitive durante un trattamento sono maggiormente soggetti a ricadere nella depressione anche qualora ricevano ulteriori somministrazioni di medicinali. Le performance cognitive non ottimali possono essere di per sé stesse un sintomo centrale, o perlomeno una parte, delle basi neurologiche della depressione.

Ma cos'è che ha effetto sulle performance cognitive? E come possiamo stimolarle attivamente?

In quanto scienziati cognitivi interessati agli effetti della luce sul cervello, abbiamo studiato la materia da un bel po' di tempo, ormai. Abbiamo condotto una serie di studi che vanno dai test sui tempi di reazione degli atleti professionisti agli esami sull'attenzione degli studenti universitari fino alle facoltà di prendere decisioni e di metterle in atto dei pazienti affetti da depressione stagionale. Come risultato, abbiamo collezionato una convincente serie di prove secondo cui la terapia della luce trasmessa attraverso il canale uditivo agisce sulle performance cognitive, apportando dei miglioramenti clinicamente rilevanti.

I nostri studi iniziali hanno anche avuto il supporto di gruppi indipendenti di ricercatori attivi nel campo della neurologia. Una pubblicazione recente conferma le nostre osservazioni sulla luce che penetra nel cranio, ha effetto sulle reti neurali del cervello e stimola la funzionalità dell'ippocampo, la parte neuroanatomica del cervello più importante per le performance cognitive.

Data l'importanza che la luce riveste nelle nostre vite, non sorprende quanto sia importante per il nostro cervello. Così come mangiare sano, dormire bene e fare esercizio fisico, avere abbastanza luce in tutto l'anno è un prerequisito fondamentale per il nostro corpo e per la nostra mente.
17.09.Thomas Toernell